Seleziona una pagina
Cose da fare a bodrum

Cose da fare a bodrum

Written By

Redazione Istanbul Turismo

Date

Set 14, 2022

Category

Cose da fare a bodrum

Vuoi visitare la città di Bodrum ? Magari vuoi conoscere un pò di cose da fare a Bodrum ?

La città di Bodrum è una città situata sull’omonima penisola, che si estende dalla costa sud-ovest della Turchia fino al Mar Egeo.

La città è caratterizzata da due baie con vista sul castello di Bodrum.

Questa fortezza medievale fu costruita in parte con pietre provenienti dal Mausoleo di Alicarnasso, una delle Sette meraviglie del mondo antico, completata nel IV secolo a.C.

La città è anche punto di partenza per le vicine spiagge e i resort.

Castello di San Pietro (Castello di Bodrum)

Arroccato su un promontorio roccioso che domina il porto, il suggestivo Castello di San Pietro (noto anche come Castello di Bodrum o Bodrumm Kalesi) è un punto di riferimento immediatamente riconoscibile di Bodrum e una delle principali attrazioni turistiche della città.

Costruito dai Cavalieri Ospitalieri di Rodi nel XV secolo, il castello è stato progettato dall’architetto tedesco Heinrich Schlegelholt e parzialmente realizzato con le pietre del Mausoleo di Alicarnasso, una delle sette meraviglie del mondo antico.

Nonostante abbia perso il suo minareto ricostruito nei bombardamenti della prima guerra mondiale, il castello rimane un esempio straordinariamente conservato di architettura medievale, circondato dalle sue imponenti mura marittime e compreso un fossato, una moschea aggiunta da Solimano il Magnifico nel 1522 e cinque torri – l’inglese, l’italiano , Tedesco, francese e torri Snake.

Oggi il Castello di San Pietro è aperto ai visitatori e ospita l’imponente Museo di Archeologia Subacquea di Bodrum. Fornisce anche uno sfondo spettacolare per eventi culturali e festival durante tutto l’anno.

Anfiteatro di Bodrum

Uno dei resti più importanti e meglio conservati dell’antica città di Alicarnasso, l’Anfiteatro di Bodrum vanta una posizione spettacolare, scolpita nella collina sopra la città di Bodrum.

Originariamente costruito nel IV secolo a.C. durante il regno del re Mausolo, il grande luogo all’aperto non fu completamente completato fino all’epoca romana, con modifiche strutturali che furono apportate per centinaia di anni fino al II secolo d.C.

L’anfiteatro da 13.000 posti è uno dei più antichi dell’Anatolia e, grazie ad un attento restauro, rimane in uso ospitando concerti e rappresentazioni teatrali durante i mesi estivi. Il luogo suggestivo è famoso per la sua straordinaria acustica e le magnifiche viste panoramiche sulla moderna città di Bodrum, sulla vicina Gumbet e sulla circostante penisola di Bodrum.

Yaliciftlik

Yalıçiftlik è un piccolo villaggio situato vicino alla famosa località turistica di Bodrum, in Turchia. È appena fuori dalla penisola di Bodrum, lungo il Mar Egeo, sopra una serie di insenature appartate, ed è all’ingresso del Golfo di Gokava. Le sistemazioni qui vanno dal semplice al lusso.

Lo scenario della città comprende pinete, frutteti di alberi di fico e la costa sabbiosa. C’è un mercato una volta alla settimana dove troverai frutta, verdura e altri prodotti locali.

Le spiagge di Yalıçiftlik sono perfette per prendere il sole o nuotare, e vicino alla spiaggia troverai anche diversi ristoranti e caffè che servono pesce fresco locale e cibo tradizionale turco. Puoi anche fare escursioni nella vicina foresta ed esplorare le rovine sulle colline delle antiche civiltà di Legegian e Carian.

A Yalıçiftlik e nelle aree circostanti, puoi dare uno sguardo alla vita tradizionale del villaggio turco. Ci sono case coloniche in pietra sulle colline con frutteti e alveari.

Queste aree al di fuori delle località balneari sono per lo più incontaminate dal turismo.

Yaliciftlik è spesso incluso nei tour sulle tradizionali barche a vela turche che visitano molti dei tranquilli villaggi lungo la costa della penisola di Bodrum.

Museo di archeologia subacquea di Bodrum (Bodrum Sualti Arkeoloji Muzesi)

Ospitato nel Castello di San Pietro del XV secolo, il Museo di archeologia subacquea di Bodrum (Bodrum Sualtı Arkeoloji Müzesi) è una delle principali attrazioni di Bodrum, che raccoglie un’impressionante collezione di relitti di navi e manufatti provenienti da scavi sottomarini lungo il Costa dell’Egeo.

Immergiti nelle profondità dell’oceano senza lasciare la terraferma, mentre le mostre ti portano in un viaggio attraverso le età del bronzo, arcaica, classica ed ellenistica, rivelando i misteri della ricca storia nautica della Turchia.

Tra i reperti più impressionanti ci sono un relitto romano restaurato risalente al VII secolo d.C., una delle più grandi collezioni al mondo di vetri antichi e quella che si crede sia la tomba della regina Ada di Alicarnasso.

Nonostante tutto questo, l’attrazione principale indiscussa è il naufragio di Uluburun.

Scoperta sulla costa sud-occidentale della Turchia nel 1982, la nave affondata risale al XIV secolo a.C. ed è ampiamente considerata come uno dei più grandi ritrovamenti dell’era del bronzo del mondo, piena di tutto, dalle zanne di elefante a uno scarabeo d’oro che un tempo apparteneva alla regina egiziana Nefertiti.

Mulini a vento di Bodrum

Punteggiate lungo le scogliere costiere della penisola di Bodrum, le torri di mattoni bianchi e le vele di legno dei mulini a vento di Bodrum dipingono un bel quadro, insieme alle ampie vedute della costa battuta dal vento. Risalenti al XVIII secolo, gli storici mulini a vento un tempo erano utilizzati per macinare la farina per le comunità locali e rimasero in uso fino agli anni ’70, dopodiché caddero in rovina.

Oggi, sono in corso lavori di restauro su molti dei mulini, con il più notevole tra cui un trio a Yalikavak sul lato settentrionale della penisola e una fila di sette che costeggiano le colline tra Bodrum e Gumbet.

L’escursionismo sul sentiero costiero tra i mulini a vento è una popolare gita di un giorno da Bodrum e fornisce l’accesso a un luogo romantico per ammirare il tramonto sulla baia di Bodrum.

Mausoleo di Alicarnasso (Tomba di Mausolo)

Costruito nel 351 a.C. per ospitare la tomba del re Mausolo, il re persiano della Caria, il Mausoleo di Alicarnasso (Tomba di Mausolo) non era solo la tomba più grandiosa del suo tempo, ma ha anche dato il nome a tutti i mausolei che seguirono.

Capolavoro degli architetti greci Satyros e Pytheos, l’elaborato monumento era un tempo un tempio di colonne scolpite e marmo bianco, alto più di 50 metri e sormontato dalla scultura di una carrozza trainata da cavalli.

Poiché il mausoleo è noto come una delle sette meraviglie del mondo antico, le sue rovine sono immensamente popolari nella Bodrum moderna, nonostante siano state quasi completamente distrutte da un terremoto nel 1304.

Oggi si possono trovare gli ultimi pezzi rimasti delle mura intorno al punto di riferimento Myndos Gate, mentre i resti meglio conservati sono ora ospitati nel British Museum di Londra. Alcune delle rocce salvate dal relitto del Mausoleo di Alicarnasso sono state utilizzate anche per costruire il Castello di San Pietro sul lungomare.

Mileto

L’antica città greca di Mileto nell’odierna Turchia era una volta un’importante città portuale. Quando la posizione del fiume è cambiata, la città è stata infine abbandonata.

L’insediamento di Mileto risale al 1400 a.C. e la città crebbe fino a diventare una delle città più ricche della Grecia, grazie in gran parte alla sua posizione alla foce del fiume Maeander. Nel corso dei secoli il fiume ha cambiato corso, lasciandosi alle spalle Mileto.

La città fu successivamente distrutta dai persiani nel 499 a.C. e poi ricostruita su un nuovo piano a griglia che sarebbe diventato il modello per le città romane. Gli scavi nel sito iniziarono alla fine del 1800 e oggi si possono vedere i resti di un teatro, uno stadio, un tempio di Apollo, un castello e una chiesa di epoca bizantina e bagni romani.

Porta di Myndos (Myndos Kapisi)

Un tempo a guardia dell’ingresso occidentale dell’antica città di Alicarnasso, la grande Porta di Myndos (Myndos Kapısı) segnava il percorso per la vicina Myndos (ora Gümüslük) e rimane un importante punto di riferimento della Bodrum moderna.

Oggi, le mura periferiche che un tempo correvano per sette chilometri intorno alla città sono in rovina, ma i suggestivi resti della Porta di Myndos sono un ricordo indelebile del suo antico splendore.

Costruita nel IV secolo a.C., la porta era uno dei due soli ingressi alla città, protetta da un trio di torri di guardia e fronteggiata da un fossato largo 15 metri.

Sfortunatamente, nonostante le sue forti fortificazioni, la porta fu violata nel 333 a.C. quando Alessandro Magno assediò la città, e i resti conservati sono ora tutto ciò che è rimasto del famoso sito di battaglia.

Case a terrazza di Efeso

Le rovine dell’antica città di Ephasus si trovano a Selcuk, in Turchia. La città era una delle principali città portuali ai suoi tempi, ma da allora il porto si è interrotto e il litorale è abbastanza lontano.

Una delle sezioni importanti delle rovine sono le Case Terrazza di Efeso, che si trovano su una collina di fronte al Tempio di Adriano. Ci sono sei unità su tre terrazze, la più antica risalente al I secolo a.C. Fu utilizzato come residenza fino al VII secolo d.C.

Due delle case sono ora aperte come museo e offrono ai visitatori un’idea di come poteva essere la vita familiare durante il periodo romano.

Le case contenevano mosaici sui pavimenti e affreschi sulle pareti, che ora sono protette. Avevano cortili interni centrali e, sebbene la maggior parte delle case fosse alta due piani, i secondi livelli sono crollati nel tempo.

Priene

L’antica città greca di Priene si trova nella moderna Turchia, ma le sue radici greche sono chiaramente visibili negli scavi che puoi visitare.

I resti della città di Priene che possiamo vedere oggi risalgono al IV secolo a.C., ma è ampiamente noto tra gli archeologi che l’insediamento originale di Priene è molto più antico.

Non si può dire quanto sia più antico – quei resti sono probabilmente ancora sepolti – ma è possibile che la città originale sia stata fondata prima del 1000 a.C.

Una delle principali attrazioni di Priene è il Tempio di Atena, situato nel punto più alto della città vecchia. Altre attrazioni negli scavi includono un teatro, l’agorà, un consiglio comunale chiamato “bouleuterion”, una palestra con bagni romani e un tempio di Demetra.

Altre attività a Bodrum

La spiaggia di Lambi si trova nell’angolo nord-est dell’isola di Kos, nel gruppo di isole greche del Dodecaneso. Poiché l’isola di Kos si trova così vicino alla Turchia, è una facile gita di un giorno e la spiaggia di Lambi non è lontana dal porto. L’isola è spesso inclusa anche nei tour in barca da un’isola all’altra dalla Turchia. È una delle spiagge più vicine alla città di Kos, la città principale dell’isola. Grazie alla sua vicinanza alla città, la spiaggia di Lambi è di facile accesso per i visitatori che soggiornano a Kos per la vita notturna.

È una lunga spiaggia sia di ciottoli che di sabbia fine e ricca di sdraio e ombrelloni. I visitatori vengono qui per nuotare, prendere il sole e godersi una varietà di altre attività acquatiche. È una spiaggia popolare con numerose strutture turistiche e negozi. Ci sono diversi ristoranti e caffè che servono frutti di mare e altri piatti locali vicino e anche sulla spiaggia. Lungo la riva è un percorso pianeggiante ideale per i ciclisti. Il sentiero conduce al vicino villaggio di Tigaki.

Spiaggia di Limnionas

La spiaggia di Limnionas si trova su una baia lungo la baia di Limnionas a circa 3 miglia a nord del villaggio di Kefalos, sull’isola di Kos. Si trova a circa 27 miglia dalla città principale di Kos. L’isola di Kos, nel gruppo di isole del Dodecaneso, dista solo 4 miglia dalla costa turca, quindi è una facile gita di un giorno dalla Turchia. La caletta in cui si trova la spiaggia protegge naturalmente la zona dai forti venti. Di conseguenza, è un rifugio per i pescherecci durante il maltempo.

È una spiaggia tranquilla con sabbia bianca e fine dove troverai acqua limpida, paesaggi rocciosi, ombrelloni e sedie per prendere il sole. Puoi anche nuotare e fare snorkeling sulla spiaggia di Limnionas.

Dalla spiaggia, si può godere della vista panoramica di Kos, del Mar Egeo e della vicina isola di Kalymnos. Nel porto ci sono barche da pesca che offrono gite giornaliere ed escursioni di pesca.

Alcuni bar e ristoranti dove si possono gustare frutti di mare e altri piatti locali si trovano vicino alla spiaggia.

Questa è un’ottima spiaggia per rilassarsi e allontanarsi dalla folla poiché non c’è molta commercializzazione.

Tempio di Domiziano (Tempio dei Sebastoi)

Una delle più grandi città romane antiche era Efeso e le sue rovine si trovano a Selcuk, in Turchia. È uno dei siti più popolari da visitare in Turchia. Vicino all’antica Agorà, i visitatori possono vedere i resti del Tempio di Domiziano e Piazza Domiziano.

Il Tempio di Domiziano, formalmente noto come Tempio dei Sebastoi, fu costruito in onore della famiglia dell’imperatore Domiziano, ed è la prima struttura qui nota per essere dedicata a un imperatore. Sebbene oggi non resti molto del tempio, gli archeologi hanno imparato molto sulla sua struttura.

I visitatori possono vedere le fondamenta rimanenti del tempio e immaginare come avrebbe potuto essere una volta. Era di circa 165 piedi per 330 piedi e si trovava su fondamenta a volta.

L’estremità settentrionale era alta due piani ed era accessibile tramite scale, che possono essere viste ancora oggi. C’erano anche diverse colonne su ciascun lato del tempio.

Anche qui sono ancora visibili i rilievi di alcune colonne.

Bodrum Marina

Spesso soprannominata la St Tropez della Turchia, Bodrum si è guadagnata una reputazione stellare tra i viaggiatori in crociera.

La vivace Bodrum Marina, un porto moderno e ben attrezzato con spazio per un massimo di 500 barche, è il cuore della sua comunità di velisti.

Anche se non attraccherai il tuo yacht privato nel porto turistico, una passeggiata lungo il pittoresco lungomare offre un’introduzione atmosferica alla città con la sua linea di negozi di design, hotel di lusso, ristoranti di pesce di prima classe e un’elegante selezione di bar e caffè.

Oltre ad essere un luogo che offre yacht a noleggio e crociere di un giorno nella penisola di Bodrum, il colorato porto turistico ospita anche una serie di gare e festival internazionali durante tutto l’anno, tra cui la prestigiosa regata di yacht Bodrum Cup ogni ottobre.

Penisola di Bodrum (Bodrum Yarimada)

Con le sue acque cristalline brulicanti di coralli colorati e ampie scogliere costiere che lasciano il posto a spiagge sabbiose e calette appartate, la penisola di Bodrum (Bodrum Yarımada) è una delle destinazioni più panoramiche della Turchia, che si estende per 174 km lungo la costa nord-occidentale dell’Egeo.

Bodrum, costruita sul sito dell’antica città di Alicarnasso, è la principale porta d’accesso alla regione e la più sviluppata delle sue città. Legioni di turisti sono costantemente attratte dal vivace lungomare di Bodrum e da numerose gemme archeologiche, tra cui le rovine di una delle sette meraviglie del mondo antico, il Mausoleo di Alicarnasso.

Il tour della penisola rende popolare una gita di un giorno o di più giorni da Bodrum.

Dirigendosi a ovest lungo la costa, il trambusto della vita cittadina lascia presto il posto a sonnolenti villaggi di pescatori, colline ricoperte di mulini a vento imbiancati e antichi uliveti.

C’è molto da vedere e da fare in tutta la penisola: esplora le rovine sottomarine dell’antica Myndos a Gümüslük; fare una crociera in barca intorno alle isole; cimentati nel windsurf ad Akyarlar o Bitez; o fuggi dalla folla per le spiagge incontaminate di Yalikavak, Torba e Türkbükü sulla costa settentrionale della penisola.

Gümüslük

Un piccolo villaggio di pescatori sulla costa occidentale della penisola di Bodrum, Gümüşlük è una scelta popolare per una gita di un giorno da Bodrum con le sue passeggiate panoramiche e le calette rocciose.

Come arrivare a Bodrum

Booking.com

Redazione Istanbul Turismo

Ultimi Post

Le migliori Case del vino di Istanbul
Le migliori Case del vino di Istanbul

Le migliori Case del vino di Istanbul Vuoi fare un giro verso le migliori case del vino di Istanbul ? Troverai una varietà di grandi enoteche ed enoteche a Istanbul dove puoi goderti una serata meravigliosa con degustazioni e delizie di vino.   Case del vino di...

I migliori rooftop bar di Istanbul
I migliori rooftop bar di Istanbul

I migliori rooftop bar di Istanbul Ecco una lista breve dei migliori rooftop bar di Istanbul, facci un salto se hai tempo. Istanbul, capitale della Turchia e gigantesca metropoli, è divisa in due dal Bosforo: è un po’ come il confine tra due mari e due continenti....

Join Our School Newsletter

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.