Seleziona una pagina
Cosa vedere di bello in Turchia

Cosa vedere di bello in Turchia

Written By

Redazione Istanbul Turismo

Date

Set 10, 2022

Category

Cosa vedere di bello in Turchia

Cosa vedere di bello in Turchia ? Eccoti una panoramica di consiglio sui posti da vedere di bello in Turchia.

Istanbul

Al primo posto della lista delle 10 cose da vedere in Turchia, c’è sicuramente Istanbul. Questa grande città è divisa in due aree, quella europea e quella asiatica.

Questo contrasto rappresenta alla perfezione l’ambivalenza che contraddistingue l’antica Costantinopoli. Infatti, troveremo la contemporaneità di una metropoli che non ha niente da invidiare alle nostre capitali. Allo stesso tempo vivremo i ricordi del grande Impero Ottomano.

Qui le antiche mura di Bisanzio, gli antichi cimiteri, le moschee ed i grandi monumenti convivono pacificamente nel contesto dell’odierna città. Tra le vostre visite ad Istanbul non dovranno mancare Santa Sofia, la Moschea Blu, il Palazzo Topkapi e il Gran Bazar.

Cappadocia

La Regione della Cappadocia è il secondo motivo per cui dovreste viaggiare in Turchia: i meravigliosi calanchi e gli iconici Camini delle Fate vi lasceranno senza parole. Durante il vostro viaggio in Cappadocia, consigliamo di non perdere Göreme con il suo museo a cielo aperto e le chiese rupestri, la Valle di Devrent ed il villaggio di Uchisar.

Senza alcun dubbio, il volo in mongolfiera permette di godere di una vista mozzafiato di questi incredibili paesaggi.

La bellezza naturale di questi luoghi viene ulteriormente arricchita dalla storia millenaria di popolazioni che, per difendersi dai nemici, hanno costruito stupefacenti città sotterranee: consigliamo la visita di Saratli o di Kaymakli.

Per gli appassionati dell’outdoor, raccomandiamo inoltre un Trekking Tour in Cappadocia, che garantisce un’esperienza ancora più diretta e profonda di questo meraviglioso territorio.

Pamukkale

Tra le 10 cose da vedere in Turchia, troviamo certamente Pamukkale. Infatti, qui potrete ammirare cascate di un bianco splendente che disegnano un contesto quasi surreale: ecco perché questo posto viene anche chiamato il “Castello di Cotone“.

Nel corso del tempo, le acque ricche di calcio che sgorgano dalle sorgenti termali hanno scolpito queste grandiose terrazze.

Accanto a questa maestosa opera naturale, avremo inoltre l’occasione di esplorare il sito archeologico di Hierapolis: qui sarà possibile scoprire degli splendidi esempi di architettura greco-romana in Turchia.

Efeso e la Costa Egea

Il viaggio tra le 10 cose da vedere in Turchia prosegue con Efeso. In particolare, il suo sito archeologico conserva i preziosi resti dell’antica città risalente all’Impero Romano. Tra i punti di maggior interesse, troviamo la meravigliosa Biblioteca di Celso, il tempio di Adriano, il teatro e il tempio di Artemide, considerato una delle Sette Meraviglie del Mondo Antico.

L’imponenza di questo sito racconta l’enorme rilevanza di Efeso come centro culturale del Mediterraneo.

Nelle vicinanze inoltre, in particolare a Selçuk, troverete interessante la visita della “Casa di Maria” dove si narra che la Vergine abbia trascorso i suoi ultimi giorni. Infine, se siete interessati ai siti archeologici della Turchia Egea, consigliamo di visitare Didima, Mileto, Priene, Çanakkale e la leggendaria città di Troia.

Ankara

Ankara è un’altra tappa che non può mancare nel vostro viaggio in Turchia. In posizione strategica sull’Altopiano Anatolico, fin dal passato Ankara è stata un importante punto d’incontro tra le principali vie di commercio. Nel corso dei millenni, dunque, la sua terra è stata crocevia di numerosi popoli che hanno scritto la storia. Potremo meglio comprendere la grande storia della regione visitando l’interessante Museo delle Civiltà Anatoliche. In più, consigliamo di vedere il suggestivo Mausoleo di Mustafa Kemal Atatürk, padre fondatore della Repubblica di Turchia che nel 1923 proclamò Ankara capitale.

Se ne avete la possibilità, raccomandiamo inoltre una sosta fotografica al lago salato di Tuz Gölü che dista circa un’ora e mezza dalla città. Infine, non potete perdere l’esteso e prezioso sito archeologico di Hattuşa. Qui, costruita su un maestoso paesaggio collinare, vi troverete davanti all’antica capitale dell’impero Ittita.

Bodrum e le Coste della Turchia

Bodrum merita sicuramente un posto tra le 10 cose da vedere in Turchia. È un’ottima località marittima della costa Egea, che offre attività e attrattive per tutti i gusti. Da una parte, ci narra il suo interessante passato con il Castello di San Pietro che si affaccia sul mare e il Mausoleo di Alicarnasso, anche questo annoverato tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico. Dall’altra, la natura si mostra in tutta la sua bellezza a chi decide di effettuare un’escursione in gület, imbarcazioni tradizionali turche che vi permetteranno di raggiungere calette isolate e tranquille. In aggiunta, a Bodrum troverete ristoranti, locali e negozi che vi faranno trascorrere delle piacevoli e divertenti serate.

Questa cittadina a sud-ovest della Turchia è anche in posizione ottimale per raggiungere alcune isole greche: in mezz’ora di nave, potrete visitare Kos per esempio. Questa vicinanza, in passato, ha inoltre permesso che quest’area della Turchia acquisisse una particolare influenza ellenica.

Ci sono altri bellissimi luoghi in cui è possibile vivere un rilassante soggiorno mare in Turchia. Tra questi possiamo sicuramente suggerirvi la Costa Licia, di cui merita particolare attenzione la città sommersa di Kekova. Raccomandiamo anche Marmaris e Ölüdeniz della meravigliosa Costa Turchese.

Il Monte Nemrut

In questo articolo sulle 10 cose da vedere in Turchia, è doveroso parlarvi del Monte Nemrut. Per prima cosa, la posizione concorre a rendere unico questo luogo: vi troverete nel punto più alto della Mesopotamia Settentrionale, tra le vette del Tauro Orientale. Completa l’opera il senso di solennità ed imponenza che si presenterà davanti ai vostri occhi.

Qui, si staglia il santuario dedicato a Re Antioco I di Commagene ritrovato nel 1953. Questa tomba consiste in un tumulo di pietra su una base di tre terrazze che formano il santuario, arricchito da altari e sculture gigantesche con le teste poste di fronte al resto del corpo. È proprio il contatto diretto con la natura ed i suoi fenomeni atmosferici che rendono questo sito ancora più affascinante.

Il Lago di Van e il Monte Ararat

Non possiamo non includere alcuni record nella nostra lista delle 10 cose da vedere in Turchia. Il Lago di Van e Il Monte Ararat sono infatti rispettivamente il più grande ed il più alto della Turchia.

Il Lago di Van ha assistito alla storia dei più potenti imperi passati dal territorio turco come quello armeno di Ararat intorno al 1000 a.C., successivamente quello bizantino e quello selgiuchide. In questo incantevole luogo suggeriamo la visita del Castello di Van e dell’isola di Akdamar con la Chiesa della Croce Santa Armena risalente al X secolo.

In seguito, consigliamo anche un’escursione al Monte Ararat al confine con l’Armenia. Questa montagna, strettamente collegata alle vicende bibliche, è avvolta da un’atmosfera mistica. La Genesi sembra indicare proprio qui il luogo in cui l’Arca di Noè si è fermata in occasione del Diluvio.

Per questo motivo, soprattutto il popolo armeno è intimamente e religiosamente legato a questo monte nonostante i confini territoriali. Per chi ama il trekking, suggeriamo un Trekking Tour sul Monte Ararat che regalerà una splendida vista su paesaggi unici e mozzafiato.

Trebisonda e la Regione del Mar Nero

Trebisonda sorge a nord-est, sulla costa turca bagnata dal Mar Nero. La città ha sempre avuto un ruolo importante grazie alla sua posizione strategica lungo la rotta che collega l’Asia all’Europa. Non a caso, la leggendaria Via della Seta passava proprio da qui.

Vi consigliamo una visita di Santa Sofia, del museo cittadino e della residenza di Atatürk. Nelle vicinanze di Trebisonda, suggeriamo anche di visitare il Monastero di Sumela, antico gioiello incastonato tra le montagne.

In più, nella Regione del Mar Nero, possiamo indicarvi altre città degne di nota. La prima è Samsun, luogo di importanti decisioni di Kemal Atatürk che hanno portato alla nascita della Repubblica di Turchia. Qui infatti è stato costruito un museo in onore del fondatore turco.

Inoltre, raccomandiamo di fare tappa anche a Safranbolu: con le sue case tradizionali che vi riporteranno all’eleganza del passato ottomano, la città si è guadagnata un posto nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Per finire, abbiamo Amasya: qui avrete la possibilità di soggiornare in alcune dimore storiche risalenti all’epoca dei sultani ottomani, oggi riqualificate e trasformate in guest-house.

La Mesopotamia

Per concludere, in questo articolo su cosa vedere in Turchia, è impossibile non parlare della Mesopotamia. Questo territorio di scolastica memoria si estende tra il Tigri e l’Eufrate e comprende quindi la zona sud-est della Turchia, al confine con la Siria. Questo lembo di terra ha visto nascere le più grandi civiltà che hanno influito direttamente sulla Civiltà odierna. Sarà dunque inevitabile respirare la storia millenaria visitando alcune città che qui di seguito vi raccomanderemo.

Indubbiamente, vale la pena raggiungere Sanliurfa, città emblematica per l’Ebraismo, l’Islam ed il Cristianesimo. In effetti, nei testi sacri troviamo numerosi richiami: le Vasche dei Pesci di Abramo ne sono un valido esempio.

Dopodichè, da Sanliurfa è possibile proseguire verso Gobekli Tepe. Alcuni studi hanno dimostrato che probabilmente questo sito è il tempio più antico mai ritrovato perchè risalente al 9500 a.C. circa. Si tratta di un edificio circondato da monoliti decorati e costruito con enormi pietre circolari.

Poi, vi consigliamo di visitare Mardin, città scolpita nella pietra.

Questa città si sviluppa su una collina, al cui culmine si trova la vecchia cittadella. Arrivando fino in cima, avrete una vista eccezionale sul territorio della Mesopotamia. Infine, potrete spingervi fino a Diyarbakir, città fortezza nata sulle rive del Tigri e circondata da tre anelli di mura in basalto nero. Vi invitiamo a visitare lo splendido centro storico.

Booking.com

Come arrivare in Turchia

La Turchia è divisa amministrativamente in 81 province (Iller plurale, il singolare) a capo di ciascuna delle quali è un governatore (detto vali) nominato dal governo centrale. Le province sono a loro volta suddivise in distretti (plurale ilçeler , singolare ilçe ) per un totale di 923.

Il viaggio in aereo è sicuramente il più rapido e comodo. Dall’Italia sono previsti diversi voli giornalieri da Milano-Malpensa e Roma-Fiumicino per Istanbul.

Booking.com

Redazione Istanbul Turismo

Ultimi Post

Le migliori Case del vino di Istanbul
Le migliori Case del vino di Istanbul

Le migliori Case del vino di Istanbul Vuoi fare un giro verso le migliori case del vino di Istanbul ? Troverai una varietà di grandi enoteche ed enoteche a Istanbul dove puoi goderti una serata meravigliosa con degustazioni e delizie di vino.   Case del vino di...

I migliori rooftop bar di Istanbul
I migliori rooftop bar di Istanbul

I migliori rooftop bar di Istanbul Ecco una lista breve dei migliori rooftop bar di Istanbul, facci un salto se hai tempo. Istanbul, capitale della Turchia e gigantesca metropoli, è divisa in due dal Bosforo: è un po’ come il confine tra due mari e due continenti....

Join Our School Newsletter

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.