Seleziona una pagina
Serve il visto per visitare la turchia

Serve il visto per visitare la turchia

Written By

Redazione Istanbul Turismo

Date

Ago 9, 2022

Category

Serve il visto per visitare la turchia

Serve il visto per visitare la turchia ? Per entrare in Turchia i turisti italiani hanno l’obbligo di esibire un unico documento: la carta d’identità valida per l’espatrio.

Per viaggi di tipo turistico, infatti, non è richiesto il visto d’ingresso né il passaporto, a patto che il soggiorno non superi i 90 giorni.

Questa regola è valida per i viaggiatori che, attraverso qualsiasi frontiera, entrino in Turchia via nave o in aereo, nonché per i viaggiatori che attraversino, in treno o in auto, il confine bulgaro e greco.

È importante verificare che la carta d’identità non presenti un timbro di rinnovo o di proroga, perché in questo caso non verrà considerata valida.

I cittadini italiani godono di un regime particolare, grazie ad accordi stipulati ormai tanti anni fa, e che permettono a tutti i cittadini italiani di entrare nel paese e di rimanerci fino a 90 giorni senza alcuna necessità di visto.

Cosa fare se rimango più di 90gg?

Nel caso in cui rimaniate più di 90 giorni, andrete incontro a multe piuttosto salate, e alla possibilità che vi venga proibito l’ingresso nel paese per un periodo fino a 10 anni.

Se avete bisogno di rimanere oltre 3 mesi, dovrete fare un permesso di soggiorno, che vi permetterà di rimanere nel paese fino a 5 anni, a seconda di quello che andrete a stipulare.

Validità del passaporto

Il passaporto è necessario invece per i viaggiatori che, via treno o in auto, entrano in Turchia dai confini a sud-est e ad est, in particolare dalle frontiere con Azerbaijan, Georgia, Iran, Siria, Iraq. Come nel caso della carta d’identità, il passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi, calcolata dal momento dell’ingresso nel Paese. Inoltre, il passaporto deve avere almeno una pagina libera su cui apporre i timbri di entrata e di uscita.

Il visto di lavoro per la Turchia

Chi ha in programma un viaggio di lavoro in Turchia – o un soggiorno superiore ai 90 giorni nell’arco di 180 giorni – ha l’obbligo di esibire il passaporto e, inoltre, il visto di ingresso. Per ottenerlo è possibile rivolgersi direttamente alle rappresentanze diplomatico-consolari turche in Italia che si trovano a Roma, Milano, Firenze, Bari, Siracusa, Torino, Trieste, Genova e Venezia. Inoltre, in questi due casi è necessario attivare un’assicurazione sanitaria.

Assicurazione viaggio

Quale che sia la ragione della tua partenza, per vivere la vacanza in Turchia in tutta serenità, l’ideale è sottoscrivere un’assicurazione viaggio su misura per te.

Con l’offerta AIG potrai evitare spiacevoli imprevisti o spese inattese come quelle per cure mediche o di degenza nelle strutture ospedaliere del Paese di destinazione, o ancora sarai coperto in caso di smarrimento o danneggiamento dei tuoi bagagli.

Dunque, chiudi pure le tue valige, prepara e organizza tutti i tuoi itinerari di viaggio, e parti pure sereno con la sicurezza delle polizze AIG.

Cos’è un codice HES?

Il codice HES (Hayat Eve Siğar) è un numero di 10 o 12 cifre che userai quando usi i trasporti pubblici o entri in spazi pubblici in Turchia.

Il codice è usato per prevenire e rallentare la diffusione del virus Covid-19. Fornisce informazioni ai passeggeri che sono stati esposti al virus o che sono stati in contatto con i pazienti di Covid-19.

Cosa c’è da sapere sul codice HES :

  • Il codice HES è obbligatorio.
  • I codici HES saranno controllati 24 ore prima del viaggio. I passeggeri che non sono approvati dal Ministero della Salute turco non potranno viaggiare.
  • Ogni codice HES è valido solo per un certo periodo. La data di scadenza del codice HES deve essere almeno 7 giorni dopo la data del viaggio.
  • Non è necessario ottenere un codice HES per i neonati che non hanno ancora raggiunto il loro 2° compleanno.
Booking.com

Come arrivare in turchia

Il viaaggio in aereo è sicuramente il più rapido e comodo. Dall’Italia sono previsti diversi voli giornalieri da Milano-Malpensa e Roma-Fiumicino per Istanbul.

Nel periodo estivo i voli sono più frequenti anche per altre città come: Izmir (Smirne) terza città turca, Bodrum, Antalya ed altre.

Per poter raggiungere la capitale Ankara solitamente bisogna fare scalo ad Istanbul. La Turchia possiede un ottimo collegamento aereo interno.

Sono oltre 50 gli aeroporti e si può viaggiare con prezzi abbastanza accessibili.

 

Booking.com

Redazione Istanbul Turismo

Ultimi Post

Le migliori Case del vino di Istanbul
Le migliori Case del vino di Istanbul

Le migliori Case del vino di Istanbul Vuoi fare un giro verso le migliori case del vino di Istanbul ? Troverai una varietà di grandi enoteche ed enoteche a Istanbul dove puoi goderti una serata meravigliosa con degustazioni e delizie di vino.   Case del vino di...

I migliori rooftop bar di Istanbul
I migliori rooftop bar di Istanbul

I migliori rooftop bar di Istanbul Ecco una lista breve dei migliori rooftop bar di Istanbul, facci un salto se hai tempo. Istanbul, capitale della Turchia e gigantesca metropoli, è divisa in due dal Bosforo: è un po’ come il confine tra due mari e due continenti....

Join Our School Newsletter

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.